Cambio umore in gravidanza

Come sopravvivere agli sbalzi

Ma quanto la faccio tragica. Uno sbalzo è una cosa leggera, che conseguenze potrebbe mai avere. Ed anche io la pensavo così quando il ginecologo disse

La gravidanza è agli inizi, procede tutto bene. Più in là ci potrebbe esser qualche problema legato all’umore, ma nulla di che.

Maledetto bastardo mi hai solato 150 euro per rassicurarmi con le tue stronzate Non andò propriamente così. Passarono solo tre giorni dalla visita e mia moglie, splendida ed osannata Strega, era al primo mese. Eravamo andati a lavoro insieme, avevamo finito insieme ed eravamo tornati con il bus insieme. Una volta scesi, la dolce Strega chiese docilmente “Amore, puoi far il numero di tua mamma così la sentiamo?” il tempo di annuire e di prendere il cellulare e il suo tono iniziò a mutare, più arcigna e seccata riprese voce con le seguenti amorevoli parole “Sempre con gli occhi a sto cazzo di cellulare, quanto mi fai girare le palle rivolti al display del telefonino, che seccatura”.

Feci finta di nulla, magari una giornata storta al lavoro. Poteva dipendere da quello. Capita a tutti. Una volta a casa, il cattivo umore passerà.

Manco fosse il trono di spade

Arrivò la telefonata di amici, per andare a mangiare un po’ di sushi. Dissi di no, causa strega in gravidanza il pesce crudo non è che sia consigliatissimo nella dieta. Tranquillo mi voltai verso mia moglie. Una valle di lacrime. “Il bimbo non è ancora nato e tu stai rinunciando al sushi per noi. Prima ti ho anche rimproverato, sono un mostro, non ti merito, ti sto rovinando la vita” e dalle 20.10 sino alle 02.15 ho dovuto consolarla cercando di farle capire che non fosse successo nulla di grave. In queste ore sono ritornato con la testa alle parole del ginecologo e ho realizzato che sarebbe iniziata una vita a tre. Nulla di tipo orgiastico. Mamma, papà e bebè, no, neanche questo. Ma che la mia convivenza non fosse più solo con la strega ma avrei avuto a che fare anche con Cersei Lannister, Daenerys Targaryen e Sansa Stark, proprio il meglio del meglio del trono di spade.

Questa è stata la mia gioiosa reazione.

jaime lannister, fun, trono di spade

Ma che sta succedendo…

Proprio come Jaime Lannister, la povera vittima sacrificale della Regina dei Cambi Umore, sua sorella Cersei.

Non potendo contattare nessuno di HBO, Martin o chiunque altro del cast del trono di spade, chiesi consigli al buon cugino Giancula Gianluca, perché sulla famiglia puoi sempre contare.

Con Elodie mi è capitato una volta. Andavo di fretta, ero a casa ed in ritardo clamoroso in ufficio. Lei stava versando del caffè. Ronny credimi, era caduta solo una goccia a terra. Una goccetta piccola. Piange. Inizia a urlare piangendo di essere una stupida, che non sa fare nulla. Poi si dà della fallita e stupida. Inizia a prendersi a schiaffi da sola e corre di sopra. Così chiamo in ufficio. Ovviamente non potevo dire che non andavo perché mia moglie si era completamente rincoglionita aveva perso il senno. Dissi solo che avevo la febbre. Ci vollero tre giorni per calmarla.

Mi resi conto che spesso, le donne, devono affrontare non solo questa situazione in gravidanza ma a volte anche la mancanza di tatto dei rispettivi mariti.

Mi convinsi a cercare i lati positivi, neanche una nausea o cose più gravi, quindi, alla fin dei conti, il cambio umore, 9 mesi di sbalzi di umore e di ti prego scusami e vaffanculo muori fai attenzione mi stai facendo arrabbiare, potevano essere cose piacevolmente sopportabili.

gif, trono di spade, cambio umore, drogon

Torna a casa amore. Ti aspetto.

Certo, come no.

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...