Quelli dei computer

Tra amici e computer

Ora non mi viene il nome in mente, quelli lì, come si chiamano, quelli dei computer. Una frase ascoltata non so quante volte. Papà, quando lavorava alla Planet Computer, insieme a zio Claudio e zio Alessandro, non veniva chiamato mai per nome. Eravamo come la mente dei Geth, i robot di Mass Effect. Un Geth solo non valeva nulla, un centinaio davano origine a una grande mente collettiva. Come Ronny e Claudio, dalle parole di Alessandro

Presi singolarmente siete due teste di cazzo un po’ scemotti, messi insieme riuscite a fare veramente schifo. Ma lo stupido sono io che vi mando a fare assistenza insieme.

E passati nove giorni dal loro compleanno, eccomi qui a scrivere un pezzo dedicato a loro. Ale tocca i quaranta mentre Claudio non ne ho la più pallida idea. Il primo papà lo conosce da quando aveva cinque anni, abbiamo fatto insieme asilo ed alimentari, pardon, elementari. Il secondo, una decina d’anni fa, ce lo siamo ritrovati al negozio di computer e siccome l’attività aveva bisogno di uno schiavo un nuovo dipendente, zio Ale lo prese.

fotografia, planet computer, amici, ale, claudio

Quelli della Planet Computer

In realtà i titolari erano Ale e suo fratello Miky, le funzioni di tuo papà molto simili a quelli di una velina.

Un posto di lavoro come Omega

Riprendendo il filone videoludico di Mass Effect, il lavoro alla Planet Computer era come vivere ad Omega. Però su Omega avevi almeno la mezza fortuna di avere una tiranna figa come Aria T’Loak e non i Lavermicocca Brothers.

Perché devi sapere, figlio mio, che le persone vanno dal dietologo e lasciano 100 euro, e non dicon nulla. Vanno dal ginecologo, 150 euro e non batton ciglio. Vanno al negozio di computer per formattare il pc, e 30 euro mica li sganciano e se li sganciano, questi clienti bastardi queste fantastiche persone in più vogliono la borsa in omaggio, il mouse nuovo in omaggio, che lo porti a casa loro e già che stai dai un’occhiata al frigo e sul perché non funziona. Perché se tu capisci di computer conosci anche gli elettrodomestici no?

Più che tuo padre, alla fine, dopo sette anni, ha ceduto il fegato di tuo padre, ma ci sarà tanto da scrivere su queste vicende e tanto da raccontare sul rapporto tra esseri umani e tecnologia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: