La prima al Teatro Petruzzelli

Un ricordo, un momento più unico che raro, uscire insieme in un posto insolito per il Duca. Perché la Strega è comunque una donna di classe, una persona che, più o meno, sa stare nella società, anche in quella che conta. Il Duca, il quale intende per concerti il gods of metal, si ritrova a far presenza all’interno del teatro Petruzzelli.

Una sera al teatro Petruzzelli come regalo

Dopo una serie di regali che avevano lasciato a bocca aperta il Duca, da parte della Strega, il sangue blu di Picone si decise, dopo qualche mese, a fare qualcosa di speciale per la sua dolce ed amata compagna. Uscire insieme e non nella solita pizzeria o nel classico all you can eat, le mete turistiche preferite del nobile, ma in un posto serio, di classe, come il Teatro Petruzzelli.

Il giorno prima, il cavaliere, avvisò la dolce donzella di far solo il turno di mattina e di tornar a casa, andar al parrucchiere, farsi bella e andare in centro a prendere un caffè con zia Toto, sorella del Duca. Tutto spesato e gentilmente offerto dalla sor dal bel protagonista.

E lei si fece trovare lì, semplicemente splendida.

Il Duca invece non riuscì ad avere il pomeriggio libero ma solo un’ora di permesso. Quindi, per andar al Teatro Petruzzelli, luogo dove tutti vanno tirati a festa e con abiti da sfoggiare ancor più eleganti rispetto a un matrimonio di serie A, il futuro papà non ebbe modo di cambiarsi ma si presentò con pantaloncini, maglia a maniche corte, puzzo di dodici ore di lavoro e profumi del pullman. Un vero appestato. Si incamminarono e arrivati al teatro, la futura mamma restò a bocca aperta per il vero regalo. Si trattava della prima di non ricordo quale spettacolo, o opera, o concerto.

teatro petruzzelli, bari, strega, duca, zia toto, uscire insieme

Vista esterna del Teatro Petruzzelli

C’erano due protagonisti, una storia d’amore e un finale tragico, insomma il 99% delle opere teatrali. Il Duca tuttavia partecipò attento, convinto che prima o poi sarebbero arrivate scene di sesso, ma nulla. In realtà ha anche sperato nell’irruzione sul palco dei Rammstein e qualche fiamma sparsa qui e la per animare il teatro, ma nulla, non arrivarono neanche gli spettacoli pirotecnici.

La Strega, a fine serata, era felice e commossa, anche perché non si sarebbe mai aspettata un’uscita in un posto simile da un compagno che frequenta solo covi di alcolizzati cronici e che se gli parli di musica sinfonica lui fa la parte dell’esperto e risponde citando tutte le discografie dei Nightwish e degli Epica.

Considerazioni finali

Se un giorno, per sbaglio, figlio mio adorato dovessi leggere questo articolo, ricorda che capirai di essere innamorato di una persona solo quando, per lei, solo per lei, farai cose che mai avresti fatto per altre.

E scrivo questo per romanticismo, assolutamente, e non perché così posso stare al pc mentre tua mamma è di la in camera ad impazzire con te che non prendi sonno ed io, tra uno scritto e l’altro, mi sono finito sia la mia che la sua calza della befana.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: