Tra poppate, sushi e citazioni

Ritorno a scrivere i racconti dell’orrore, sperando che chi non vedo l’ora di diventare genitore, non legga questo articolo. Le uscite con gli amici iniziano ad essere molto centellinate, l’ultima volta li avevo visti alla vigilia di Natale, dieci minuti. Sono passate tre settimane e la mia splendida moglie mi concede una serata libera, a mangiare sushi, per rilassarmi con gli amici.

Sushi e pronto soccorso

Non si tratta di avvelenamento da all you can eat, anzi, all’Hanami ci trattano sempre bene e sono felici di accoglierci, assisto ogni volta al suicidio di massa dei camerieri. Specie quando entriamo in una decina più marmocchi, iniziando a ordinare come una mandria di rinoceronti tenuti alla fame da un mese.

sushi, fotografia, amici, roll, spicy

Spicy oranje

Siccome il tema della serata era rilassarsi con gli amici, ci hanno pensato zia Dellurbe e zio Mitraglia a farlo.

Partiamo dal secondo, zio Mitraglia per me è semplicemente un mito. Fabbricato nel mondo nerd. Per far capire che persona meravigliosa sia, sfornerò una delle sue citazioni in tema di religione. Zia Dellurbe, atea suffragetta convinta, gli chiese, come prima cosa, se lui fosse una persona religiosa e la sua risposta fu

Sì. Sono una persona fortemente religiosa. Venero la chiesa di Cthulhu.

Zio Mitraglia

E questa risposta gli valse il colpo di fulmine immediato, dopo sei mesi il matrimonio e dopo un anno e mezzo il bebè. E ci sono molte analogie tra la loro storia e la nostra storia.

Entrare a casa loro è un viaggio nel passato, puoi vedere calamite che rimandano all’incantevole Creamy, statue di Jeeg e del grande Mazinger, raccolte di Lamù, Devil Man e molto altro ancora. Insomma quando sono da loro, per farmi andare via poi devono chiamare la polizia.

Ritornando alla fantomatica cena, ho visto un uomo veder scorrere via sushi, roll, sashimi, spaghetti di soia e altro ancora senza toccar cibo, intento a tenere in braccio la bimba a sua volta intenta a mangiare un singolo spaghetto, pietanza per la quale ci avrà messo 75 minuti lasciandone metà.

Come tranquillizzare un neo papà, i consigli di zia Dellurbe

strega, zia dellurbe, zio mitraglia, bianco e nero, colore

Cinzia, o zia Dellurbe, è completamente fuori di testa. In senso buono. Durante la sua fase gravidanza, si autoinvitò a casa mia ed io fui costretto a sterilizzare l’appartamento a 360 gradi e cucinare seguendo alla lettera ogni sua direttiva.

Una madre modello, direte. Questa è una delle sue citazioni due mesi dopo il parto

Non giustifico la Franzoni, ma inizio a capirla

Zia Dellurbe

A dover di cronaca va comunque scritto che questa frase venne pronunciata perché, la dolcissima Lucia, la sua bimba, si divertiva a non dormire la notte. O meglio. Si divertiva a non dormire proprio.

Cinzia è sempre dolce e schietta, le sue parole suonano conforto con la stessa grazia della mossa finale di Hulk Hogan, vedendomi in difficoltà mi ha incoraggiato con…

Stai tranquillo. Il bambino è e resterà sempre una gioia e quel che accade ora son solo piccole cose. Inizierà a gattonare e ve lo perderete nel letto, si divertirà a infilare le mani nelle prese elettriche e distruggere le cose che hanno più valore. Poi inizierà a camminare, o meglio, correre e inizieranno le gite al pronto soccorso. Ma tu stai tranquillo, Lucia infondo è ancora viva no?

Il giorno dopo mia moglie mi ha chiesto come fosse andata la cena, se il sushi era sempre buono e se mi fossi rilassato a star con gli amici. Non le ho risposto, sono ancora qui con una mano che digita e l’altra che abbraccia un cuscino, continuando a fissare il soffitto terrorizzato. Ancor di più. Perché dopo il resoconto alla dolce Strega, le sue incoraggianti parole sono state

Dai, non farti venir l’ansia, stai tranquillo e poi noi abitiamo a cinque minuti dal pronto soccorso.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...