Page 2 of 21

Una maratona di sei mesi. Mi verrebbe da scrivere “E ora inizia il giro di boa”. Così il bimbo ritorna nella pancia, la pancia della mamma si sgonfia, ritorno al matrimonio, alle promesse, all’essere single sfigato. E così, sarei felice davvero? Giammai! Perché con la mia splendida moglie non mi annoio mai. Read Full Article

Il titolo prende spunto da una puntata del trono di spade, La Vipera e La Montagna. E con oggi passano due anni dal giorno della Promessa di matrimonio.

In questa galleria immagini ho inserito i momenti al comune e quelli insieme fuori a festeggiare. Con tanto di amici, famiglia e parenti.

Ritratto di Pasqua, dove risaltare, con una fotografia, gioiose e festose emozioni, tinte su uno splendido viso di raggiante essere femminile, la mia splendida ed amata Strega.

Pasqua e le sue gioie

La famiglia è felicemente riunita per la Santa Pasqua. Tradizione di questa religiosa ricorrenza è la cioccolata, tanta cioccolata e tanta pappa. La pappa, non quella di ogni giorno ma quella che ti procura sei coma epatici all’ora.

Stare insieme, volti felici ed una fotografia per cercare di immortalare un ritratto che possa essere un calderone di emozioni positive, gaudenti, giocose.

Un dialogo tra moglie Strega e una suocera. Perché la Pasqua sta per finire, ognuno tornerà a casa propria, ma il giorno dopo c’è anche la santissima Pasquetta, o Pasqua Junior che dir si voglia.

Ed ecco che arriva la magica frase

Marianna, ma quindi domani non fate nulla perché volete riposare? Allora torno di nuovo.

strega, ritratto, fotografia, espressioni, primo piano

Uno sguardo, la gioia.

Una settimana, primi cinque giorni di pieno lavoro, due mesi difficili alle spalle, quindi chiedi un sabato di permesso per poter ricaricare le batterie il fine settimana. In molti ricorrono a questo stratagemma, felici e speranzosi di due giorni senza pensieri. Famiglia, moglie, bambino, un fine settimana con loro, allegri, sino a quando lei non pronuncia E se spostassimo quel mobile? Read Full Article

Tramite social, forum, siti e altro ancora, inizia l’attesa per una delle serie tv più amate, il Trono di Spade. Come sempre, il sottoscritto, in una discussione, interviene con i suoi soliti modi concisi e delicati, offrendo riflessioni su quello che potrebbe essere il gran finale del trono di spade… Read Full Article

Una fotografia, un ritratto in famiglia, una foto per scopi scientifici. Dottori, medici, psicologi spesso parlano, consigliano, su cosa fare e cosa non fare con un bambino. Dai primi giorni, a qualche anno, ci sono sempre tante domande e tante utili risposte. Ma alle volte, qualcuno, domanda e risposta non le calcola neanche.

I dottori contro le nonne

Dottori, medici, psicologi, fanno causa comune riguardo il pianto del bambino, pronunciandosi, grosso modo, con queste parole

Quando piange, il bambino, non va subito preso in braccio, altrimenti si corre il rischio di abituarlo, di viziarlo. Va fatto piangere. Eccezione dei primi mesi nei quali, il piccolo angelo, è troppo piccolo per poter capire questa cosa.

Sono parole di esperti e le parole degli esperti, per le nonne, sono acqua di rosa, contano quanto il due di coppe nella briscola a bastoni.

Però su una cosa concordano con i dottori, il bimbo è troppo piccolo e non può capire queste cose.

Così ho intitolato questa fotografia “Non li ascoltare i dottori”. Un ritratto di famiglia con Nonna Nietta ed il piccolo Arj, dove quest’ultimo sembra parlare con gli occhi.

fotografia, ritratto, nonne, nipoti, arj, nonna nietta, in braccio

Tranquilla nonna, sono un angioletto, sono ancora piccolino per capire certe cose. Però tu, nel dubbio, tienimi tra le tue braccia, sennò poi a tredici anni mi drogo.

40, un compleanno speciale, un evento speciale, per una persona speciale. Zio Manuel è un vero coglio davvero speciale, per questo oggi ricorro ad una fotografia per festeggiarlo, perché arrivare a 40’anni è una impresa che merita una vera festa.

40, come organizzare un compleanno

Partiamo dal compleanno di Manuel. La sua compagna, Angelique, ha deciso di fargli una sorpresa. Loro vivono in Germania, perché l’Italia ed altre 38 nazioni europee schifavano troppo Manuel. Fortuna è intervenuta la bella francese nella sua vita, la quale è riuscita nella titanica impresa di dare a Manuelita Manuel almeno una terra dove poter lavorare e metter su famiglia.

Tramite uozzap ci ha chiesto di inviare materiale video e fotografia di repertorio. Il video non lo metto perché:

  1. occupa troppo spazio;
  2. verrei bannato da wordpress e qualsiasi forma di social network esistente.

Per la fotografia ne ho trovate una cinquantina, anche in questo caso valgono i due punti precedenti ed ho scelto una decente. Classica fotografia di gruppo, di quelle sobrie, con gli amici.

fotografia, amici, manuel, compleanno, pecora nera, cassano delle murge

Foto di gruppo inquietanti, come realizzarle.

Angelique ha realizzato un video fantastico, lei ci sa fare con questi programmi, io se dovessi mettere mani e imparare ad usare anche After Effects finirei ai domiciliari. E poi ho già creato blog scadenti sulla fotografia, voglio risparmiare al genere umano anche l’onta dei video.

Zio Manuel ovviamente si è commosso ringraziando tutti. Ma forse si è commosso ancor più perché la sua compagna non gli ha organizzato una festa a sorpresa, ma una festa patronale di 3 giorni dove si presentavano persone e si ubriacavano.

Il compleanno speciale di papà

Agli amici le fortune, a me le gioie immense che ti lasciano senza parole. Amici, famiglia ed anche tu, figlio mio, resterai senza parole perché non ti scriverò dei miei quarant’anni ma ti metterò una sola e semplice fotografia per vedere cosa ha organizzato, di veramente indimenticabile, la tua mamma.

20180408-amici-matrimonio-compleanno-duca-strega-40

E ha fatto tutto senza farmi sapere nulla…

Morale della favola: Quando tua mamma ti dirà di avere una sorpresa per te, tu, figlio mio adorato, armati di passaporto falso e scappa in Guatemala.

Riflessioni sul tempo che passa e gli amici. Giovani e spensierati, incalzano gli anni e da concerti, pub, notti a dormire sulle panchine si passa all’ospedale. Non per una sbronza eccessiva ma perché lo scorrere delle sabbie può portare all’usura di un ginocchio.

Un estratto su dei pensieri, su delle riflessioni filosofiche, riversate su Facebook sul diario di alcuni amici… Read Full Article