trono di spade

Il titolo prende spunto da una puntata del trono di spade, La Vipera e La Montagna. E con oggi passano due anni dal giorno della Promessa di matrimonio.

In questa galleria immagini ho inserito i momenti al comune e quelli insieme fuori a festeggiare. Con tanto di amici, famiglia e parenti.

Tramite social, forum, siti e altro ancora, inizia l’attesa per una delle serie tv più amate, il Trono di Spade. Come sempre, il sottoscritto, in una discussione, interviene con i suoi soliti modi concisi e delicati, offrendo riflessioni su quello che potrebbe essere il gran finale del trono di spade… Read Full Article

Leggendo il titolo, si può benissimo credere che l’autore non abbia veramente più argomenti sui quali dibattere. Un post su qualcosa di estremamente semplice. Avete ragione su tutta la linea, ma vi posso assicurare che alcune persone non hanno ben chiare il concetto di sterilizzare ma possono fraintenderlo con il concetto di sterminare.

La sterminatrice di biberon

Come la mia splendida, unica, immensa ed adorata moglie, la quale, dopo la gravidanza, ha scoperto non solo la bellezza del senso materno ma anche quello di sterminio, fortunatamente rivolto non verso l’erede ma verso i biberon.

fotografia, biberon, peroni, canon, still life

Nella dolce memoria…

In questo contesto, ho trovato una piccola soddisfazione, finalmente in qualcosa posso dire di essere superiore a mia moglie. Sempre contraria a volere acquistare uno sterilizzatore (su Amazon i prezzi variano dai 10 ai 50 euro, prendeteli in considerazione se anche voi, come mia moglie, avete l’hobby dello sterminio visto che un biberon si aggira sui 20 euro) perché costa tantissimo, abbiamo provveduto con la tredicesima tecnica della scuola di Nanto, ossia prendere una pentola, mettere acqua, buttarci i biberon, mettere la pentola sul fuoco. La parte difficile, per mia moglie, è spegnere la pentola. Posso capirla, è una Strega, quindi con qualche incantesimo dovrebbe venir meno la fiamma, ma ahimè si dimentica che qui siamo sul piano terrestre e non quello delle Selve Kocari e quindi litiga sul difficilissimo concetto di

per spegnere la fiamma basta girare solamente la manovella.

I primi sei biberon, uno alla volta, sono morti così. Perché alla lunga l’acqua, incredibile ma vero, evapora e quindi la plastica, incredibile ma vero, si brucia. E un biberon bruciato, incredibile ma vero, è inutile con un krogan in miniatura che mangia 28 volte al giorno.

E siamo solo ai suoi primi tre mesi.

Per non parlare di quando scendi a comprarne uno nuovo. Chi te lo vende ti vede ritornare e la prima volta ti sorride rincuorandoti con un

Dai può capitare.

La seconda volta che ti ripresenti

Non c’è due senza tre.

E alla terza volta

Te l’avevo detto.

E alla quarta volta

Scusa ma allora tu sei veramente un cogl poco attento. A meno che tu non voglia diventare socio maggioritario della Chicco o ottenere un loro encomio visto che sei già al sesto che compri.

Perché a loro non riveli che in realtà è tua moglie la mattacchiona, ma ti prendi i commenti ed incassi.

fotoritocco, trono di spade, jaime lannister, strega, sterminatrici di biberonInizio a credere che abbia preso troppo a cuore il Trono di Spade, visto che fa moine ed occhi dolci quando si tratta di vedere il Lannister belloccio e non il nano o la psycosorella. Jaime Lannister, bello, biondo, figaccione, con un titolo così altisonante, lo sterminatore di re, ed evidentemente mia moglie deve aver scambiato e confuso la parola sterilizzare con sterminare, da qui il titolo di sterminatrice di biberon.

Dal trono di spade al metalupo in casa

Fortuna vuole che il buon Trono di Spade ha trasmesso anche effetti benevoli in famiglia, soprattutto al nostro cane.

Perché la Strega, non contenta dei sei, ha deciso di sfornare un numero paragonabile al capolavoro di Diego Armando Maradona ai mondiali di Messico ’86, dove fece ammattire l’Inghilterra e non mi riferisco al goal di mano, ma allo slalom. Allo stesso modo la mia splendida e divina compagna ha deciso di tentare la tripletta, beccarne tre con una sola pentolata.

Una delle cose che non dovrete mai sottovalutare nei primi mesi con il bimbo, è la sonnolenza o meglio, ad essere precisi, veri e propri attacchi di narcolessia acuta dove ci si addormenta di colpo perché stravolti da più notti insonni.

Santa Anneke, per fortuna, quando ha sentito i primi odori strani si è buttata vicino la porta, iniziando a raschiare, abbaiare, portandosi dietro anche i bersaglieri e per fortuna la mia compagna si è svegliata.

anneke, pointer, caneDei biberon nessuna traccia, completamente sciolti ed ora io qui, a scrivere, al freddo ed al gelo e con il giubbotto ancor indosso perché la mia dolce metà, sempre uniti insieme nella buona e nella cattiva sorte, è letteralmente scappata nella sua dimora nelle Selve, da mamma e papà Strega, ed io, di ritorno dall’ufficio, ho appena sistemato casa, le finestre ancor spalancate e questo gradevole odore di plastica e acquitrino che troneggia per tutto l’interno.

Citazioni per le pappine

Tutto è bene quel che finisce bene, mamma Strega e piccolo krogan son sicuri nelle Selve, questo è quel che conta. Alla fine bisogna sdrammatizzare e cercherò di farlo scrivendo delle citazioni, le mie perle di saggezza da quattro soldi. Mia moglie vorrebbe provvedere da sé nel cucinare le pappine da dare al bambino, perché ricorrere a cose già fatte e certificate come fanno tutti i comuni mortali quando puoi dare quel tuo tocco magico? Così, mi chiedo

Ma per preparare le pappine al bambino, tesoro mio, cosa vuoi che ti compri? Il Bimby o un Lanciafiamme?

Bene, dopo questa splendida battuta vi lascio, a breve mi attende il volo per la Groenlandia. Mia moglie, quando si tratta di ironia, diventa come Serse Cosmi.

Un momento che ben ricordo è stata la prima volta della Strega a Palese, a casa dei bis nonni, per essere presentata. Un giorno affrontato dalla Strega, non come se dovesse andare semplicemente a cena a casa di qualcuno, ma come se dovesse calcare una importante passerella per una prima teatrale.

Cena in famiglia, con matrimonio

Di norma, in tavola, si servono antipasti, primi e secondi piatti, ma siccome non siamo mai stati una coppia normale, abbiamo portato altro da offrire. Decisamente altro. Magari una bottiglia di spumante, dei fiori, una scatola di cioccolatini, idee utili per le prossime volte, magari regaliamo qualcosa di normale e non dalle forti emozioni.

Una cena di famiglia, una semplice cena dove presentare mamma Strega.

Visto che ci siamo, perché non diciamo a tutti che dobbiamo sposarci e lasciamo a nonni, zii, zie, cugini e altro ancora, gli inviti per il matrimonio?

galleria immagini, flickr, fotografia, famigliaPer la serie come far morire di infarto tua madre, così, all’improvviso. Ed io, da genio che sono, assecondai la sua idea. Riporto una galleria immagini in modo da far spiccare la grande serata, con tanto di fiori regalati da mio nonno a tutte le gentil dame presenti, perché gli unici fiori che regalerei a mia moglie sono gli obiettivi della Canon, così poi li uso io. Tuttavia questa galleria immagini serve anche a far notare il netto contrasto tra abbigliamento Strega vs abbigliamento resto della famiglia. Lei vestita da gran signora, noi in modo molto trasandato fashion buzzurro anni 90.

Lei, che ha vissuto questo evento in famiglia come se dovesse presenziare alla prima della Scala, io che l’ho vissuto manco fosse il Matrimonio Rosso, tratto dal Trono di Spade. Ed infatti, per tutta la sera, non ho fatto altro che guardarmi intorno e veder se ci fossero arcieri o i Bolton.

Perché comunicare una notizia così importante, insomma, non sai mai come può essere accolta, specie quando, sempre restando in tema trono di spade, ti propongono come sala ricevimenti, Castel Granito.

trono di spade, famiglia, sala ricevimenti, castel granito

Un matrimonio. Un sogno. Una sala ricevimenti. Castel Granito.

Una Strega come Wonder Woman

Mai accostamento fu più adatto. Ripensando al pre serata, quando eravamo in ufficio e la vidi arrivare con jeans, maglietta ed un borsone. Pensai che la storia era al capolinea e che stava per prendere l’Amtab per fare il giro Bari Zona Industriale – Bari Piazza Moro – Bari Dusseldorf e invece lei, sorrise, dicendomi che aveva una sorpresa.

Andò in bagno ed uscì, come super man esce dalla cabina telefonica, come wonder woman piroetta e si cambia abito, tacchi alti, tubino nero con bretellina in oro, tutta truccata ed agghindata.

E quando si presentò al futuro bis nonno, venne accolta con tanto di fiori e complimenti e si prese anche qualche tentativo di avance berlusconiana ed io lì, a sudare freddo. Ma come dargli torto, come si fa a non innamorarsi di mamma Strega.

strega, fotografia, ritratti, primo piano, bokeh

Un giorno importante, portare la Strega a casa dei tuoi familiari ed annunciare loro la data del matrimonio.

.

Una fotografia per un trono

Muse e tritoni: Arj, il trono di spade e quel simpaticone del Re della Notte

Immortalare, con una fotografia, un momento importante. Il mio bimbo via per due giorni e finalmente, Arj, ritorna a casa. Chissà la reazione dei suoi occhi appena rivede il papà

arj, fotografia, ritratti, trono di spade, il re della notte

Ma che male ho fatto per avere te come padre.

Eccola qui. Entusiasmo e sorriso allo stato puro. Grazie figlio mio, sono commosso. Il tuo modo di osservarmi, così genuino, pulito, che oscilla tra il raccapricciante e lo schifio.

La predisposizione delle mani tesa a scudo, come a simboleggiare il non ti azzardare a prendermi in braccio o ti prendo a testate.

E quegli occhi così limpidi, così blu, così chiari. Proprio come il tuo papà. Il Re della Notte dal trono di spade. Sputati e identici. Mainagioia.

Come sopravvivere al sesso in gravidanza.

Prima che vi facciate illusioni, ed anche per rassicurare la Strega, in questo articolo ci sarà ben poco di porno, ma scriverò, appunto, di sesso in gravidanza e, soprattutto, di una grande citazione che sovente riporto

Attento a quel che desideri, perché potresti ottenerlo.

carmen luvana, come sopravvivere, gravidanza, tutorial

Belli i film della Disney

Da ragazzi tutti i maschi, nerd inclusi, sognano di aver la ragazza da favola, una Cenerentola versione Disney Maiala con tanto di corpetti, calze a rete, tacchi a spillo, una panterona del sesso magari e con orientamento nord sud ovest est bisex e che voglia coinvolgere anche le sorellastre e la matrigna.

La rivoluzione sessuale è stata inesorabile e progressiva nel giro di pochi anni, non so cosa accadrà durante l’adolescenza di mio figlio, ma qui per ora non scrivo nulla vista la gelosia che cova la mamma e l’erede ancora deve nascere. Segue un breve estratto dove Rina (famiglia lato strega, grado madre) cerca di far capire alla figlia che un bambino dev’essere lasciato libero di crescere e seguente risposta docile e pacata della Strega

Ma che cazzo vuoi capirne mamma, per favore, non mi contraddire. Tu hai cresciuto due bambine, il maschio è diverso. Il maschietto è un povero cucciolo innocente ed è solo mio.

Detto questo e ritornando alla citazione iniziale, quando la vostra metà vi comunicherà che aspetterà un bebè, voi otterrete quel che più desideravate. E non vi piacerà. Perché sarà tanto. Sarà davvero tanto. E arriverete al punto che vi chiederete solo una cosa: come sopravvivere. Le soluzioni sono due. Una è proprio antica, viene applicata dai tempi di Giulio Cesare e consiste in un tutorial semplice, semplice.

Amore, ma è una notizia bellissima. Scendo a comprare le sigarette.

E non tornate più. Fine.

Ma non lo farete, perché voi siete abbindolati dalla tematica sesso e dal volervi dire “Non accadrà a me, sono il nuovo Siffredi io”.

Nuove tragiche posizioni: La vipera e la montagna

Ed eccoci al secondo scenario. Esterefatto da questo capovolgimento di fronte, niente più sere a letto e parole tipo “No, ho il mal di testa, non mi va” ma anzi “Spogliati e fai il tuo dovere”. E un nuovo mondo che si apriva, nuove posizioni come la garibaldina, il 4 barrato, la tigre e il dragone, la vipera e la montagna, no, non devo piangere, devo essere forte, un bravo ometto.

la vipera e la montagna, trono di spade, oberyn martell

Il mio trono di spade finisce qui

Ma perché Martin mi hai fatto questo? Ma anche HBO, la mia Vipera, potevate cambiare il finale del duello e incentrare il trono si spade solo su Oberyn Martell. E invece no.

Riprendiamo quest’altra tragedia di tutorial. Un tutorial implica una soluzione e qui, una soluzione, non ci sta. Il vostro eroico status di maschio latino durerà un giorno, poi avrete bisogno di zabaione, almeno sei uova al giorno, pillole blu manco fossero tic tac e ghiaccio, tantissimo ghiaccio, perché farà male.

Non sto a fare nomi, non voglio ingigantire i fatti, ma una volta un mio amico mi scrisse in privato, tramite whatsapp

Ronny, senti, perdona la domanda molto intima, ma tu come te la stai cavando a letto con tua moglie? Io non ce la faccio più, credimi sono arrivato a inginocchiarmi e piangere ma lei voleva mettermi il collare ed ora mi sta rincorrendo per tutta casa. Mi sono chiuso in bagno. Che faccio esco tra sei mesi?